Titolo: I colori dimenticati (Los colores olvidados y otros relatos ilustrados).
Scrittore: Silvia Guirado.
Genere: racconti, illustrazioni, fantastico.
Editore: Macro Junior.
Anno: 2009.
Dove lo trovi: qui.


Evidentemente su Libri e Romanzi è periodo di preview: dopo avervi proposto una recentissima uscita, ve ne propongo un’altra.
Per quanto di genere diversissimo! Passiamo infatti dalla saggistica di tipo esistenziale di Vadim Zeland (col suo Le regole dello specchio) a un libro illustrato di racconti: I colori dimenticati, di Silvia Guirado.

Si tratta di una disegnatrice spagnola che ha spopolato proprio con questo libro, il quale ha venduto ben 14.000 copie nel breve giro di un anno, e che è pubblicato qua in Italia da Macro Junior.

Se formalmente si tratta di un prodotto destinato alla fascia di età giovanile, va detto che il libro, con i suoi racconti e i suoi disegni, è assolutamente godibile anche da parte di un adulto, e parlo per esperienza dal momento che ho avuto modo di visionare questa collana di Macro Junior.

Ecco in breve la trama de I colori dimenticati: la piccola Carnesina vive in un mondo che ha perso i suoi colori, e che è diventato grigio e triste. Un bel giorno, però, grazie all’aiuto di un gatto nero molto speciale, scopre di avere il potere di riportare i colori nel mondo.

I colori dimenticati, comunque, è solo uno dei diversi racconti presenti in questo volume che porta il suo nome: negli altri ricorrono i temi del coraggio, dell’amicizia, dell’amore, della natura.

Ciò fa del libro, che propone disegni veramente bellissimi (come potete verificare voi stessi cliccando sul link in alto che vi porta alla pagina del prodotto), un libro adattissimo ai più giovani, ma non solo, come si è detto…

Non solo perché l’immaginazione non ha età, come non hanno età i valori raccontati (e disegnati) in questo bellissimo volume. Ecco quindi che I colori dimenticati di Silvia Guirado diventa una bella occasione per riscoprire tali valori e tale gioia di vivere… o anche, semplicemente, una bella idea regalo.
Qualora voleste, buona lettura.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Titolo: Le regole dello specchio - La gestione della realtà - Le mele cadono in cielo.
Scrittore: Vadim Zeland.
Genere: saggistica, spiritualità, esistenza.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2011.
Dove lo trovi: qui.


Il post di oggi non è una recensione, ma la preview di un libro uscito nel mercato italiano appena ieri, e peraltro attesissimo: parlo di Le regole dello specchio, cofanetto di che contiene in realtà due libri: La gestione della realtà e Le mele cadono in cielo.

Chi ha già letto Lo spazio delle varianti, Il fruscio delle stelle del mattino e Avanti nel passato, fosse anche solo per assonanza dei titoli, avrà già capito che stiamo parlando di Vadim Zeland, l’autore russo che ha spopolato nel mondo con il suo Reality Transurfing, assurto a vero e proprio stile di vita per molte persone.

Non si tratta dunque di filosofia, o speculazione, ma di un vero e proprio modo di interpretare e vivere la realtà, basato su alcuni concetti a Vadim Zeland giunti sotto forma di rivelazione, e difatti da lui mai propugnati come elaborazioni proprie, ma sempre definite ispirazioni, illuminazioni sulla natura dell’esistenza.

In questo suo ultimo lavoro l’autore russo illustra come gestire la propria realtà, in modo tutt’altro che magico, ma quasi scientifico, ossia basato su ben precise modalità di intervento.

L’idea di fondo è che la realtà che a noi sembra oggettiva non è nient’altro che uno specchio, e che quindi, per mutare l’immagine riflessa, dobbiamo intervenire sull’immagine sorgente, sulla realtà metafisica piuttosto che su quella fisica.

E la realtà metafisica siamo noi con le nostre elaborazioni interne, che ci fanno muovere in un certo modo o in un altro nello spazio delle varianti, ossia all’interno delle possibilità infinite dell’esistenza.

In La gestione della realtà e Le mele cadono in cielo Vadim Zeland fornirà ai suoi ulteriori specifiche su come cavalcare le onde dell’esistenza, riuscendo ad ottenere dalla realtà proprio quello che vogliamo… iniziando a vivere dentro di noi la nostra libertà interiore, e liberandoci così dallo specchio dell’illusione.

A tutti i fan di Vadim Zeland, buona lettura.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti