The China study - DVD - Colin Campbell (salute) Titolo: The China study - DVD (The China study - DVD).
Scrittore: Colin Campbell.
Genere: salute, alimentazione.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2012.
Dove lo trovi: qui.


Ok, ok, The China study - DVD, ovviamente dato il titolo, non è un libro, però, essendo il video collegato al libro che sto leggendo proprio ora, e che prossimamente recensirò nel blog, ho pensato di proporvelo lo stesso.

Anche perché, dato l'argomento e il fatto che The China study libro è un discreto malloppone, e nemmeno un malloppone-romanzo, ma un malloppone su salute e alimentazione, in pochi avranno il coraggio di leggerselo... mentre magari il video se lo guardano più volentieri.

The China study - DVD, peraltro, non è un video connesso al precedente libro, ma un vero e proprio audiocorso sull'alimentazione, sulla salute, e soprattutto su come mantenersi in forma ed evitare le malattie, dato che il collegamento tra quello che si mangia e la propria salute (e anche l'aspettativa di vita) è ormai assodato.

Ma, d'altronde, avrebbe potuto non esserci un collegamento del genere??

Ma torniamo The China study: il libro era stato definito come “lo studio più completo sull'alimentazione mai condotto finora”, e la mole di testimonianze positive su di esso, da scienziati a premi nobel, da esperti di alimentazione e salute... fino al pubblico che ha praticato i suggerimenti dell'autore Colin Campbell, basati su ricerca durata una vita intera, si sprecano letteralmente.

Il lettore pigro, che in questo caso sarà diventato uno spettatore interessato, avrà due ore di video-corso, più un'ora e mezza di interviste e testimonianze varie, per apprendere tantissime cose, alcune già note, altre meno note, ma comunque tutte corroborate da ricerche e statistiche schiaccianti, su quale sia il miglior tipo di alimentazione, e come allontanare in modo fenomenale le possibilità di malattie... specialmente gravi.

Non sono benefici da poco, per cui la visione di The China study - DVD di Colin Campbell vale certamente la candela.

E, se avete la pazienza di aspettare un poco, vi fornirò anche la recensione del quasi omonimo libro...

Fosco Del Nero 


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Titolo: Le uova fatali (Rokovye jaica).
Scrittore: Michail Afanasevic Bulgakov.
Genere: fantascienza, grottesco.
Editore: Newton Compton.
Anno: 1924.
Voto: 6.
Dove lo trovi: qui.


Oggi facciamo un discreto salto indietro nel tempo, dal momento che il libro che vi propone stavolta Libri e Romanzi risale all’ormai lontanissimo 1924: mancano dunque pochi anni al secolo di vita de Le uova fatali, romanzo breve di Michail Afanasevic Bulgakov, scrittore russo noto per il bellissimo Il maestro e Margherita, che in Russia e dintorni è un libro “scontato”, da antologia scolastica, così come da noi potrebbe essere La coscienza di Zeno, ma che fuori dai confini russo-sovietici non è poi così conosciuto. 

Tanto che, per dirne una, in pochissimi hanno visto la bellissima serie tv Il maestro e Margherita, che per l’appunto, dato lo scarso interesse nostrano, si trova solo sottotitolata. 

Ma veniamo a Le uova fatali
Trattandosi di Bulgakov, non poteva mancare da un lato l’elemento fantastico, e dall’altro lo stile grottesco: siamo intorno al 1920, quando una strana moria di polli, con conseguente carenza alimentare di carne e uova, induce il governo sovietico a utilizzare la straordinaria invenzione del professor Vladimir Ipat'evic Persikov, il raggio rosso, la cui notizia ha fatto il giro del mondo per la sua incredibile capacità di accelerare il processo di crescita e di riproduzione dei microrganismi. 

Tale raggio, contro il parere dello stesso Persikov, viene usato direttamente sulle uova… ma, per sbaglio, su uova di rettili al posto delle uova di polli. 

Il risultato è tragicomico, come tutta la narrazione: una schiera sconfinata di rettili, enormi e di rapida proliferazione, minaccia l’Unione Sovietica, marciando su Mosca… 

Mettendo da parte un facilissimo spunto cospirazioni stico sulla scia di Illuminati, rettiliani e nwo (filone tra l'altro strettamente connesso al marxismo), il romanzo di Bulgakov fa sorridere non solo per la situazione paradossale, ma soprattutto per la figura surreale di Persikov, tanto scienziato colto e brillante, quanto uomo asociale e inetto.

Sullo sfondo, l’ovvia critica all’eccessivo uso e all’eccessiva fiducia nella tecnologia… e Bulgakov scriveva negli anni “20, senza aver visto bombe atomiche, armi chimiche di massa, manipolazioni genetiche, etc. 
Accanto ad essa, serpeggia anche l’ironia sul regime sovietivo, iperburocratizzato e ipercelebralizzato, senza posto per i veri valori umani. E, difatti, Bulgakov ha avuto parecchi problemi col governo staliniano, tanto che a un certo le sue opere sono state messe al bando e alcune pubblicate solo dopo la morte dello scrittore. 
Come sempre, la letteratura fantastica ha anticipato i tempi… 

Dico la verità: siamo ben distanti dalle vette de Il maestro e Margherita, e non avrebbe potuto essere altrimenti, ma anche questo Le uova fatali risulta leggibile, tanto che mi sento di consigliarlo perlomeno ai fan di Michail Afanasevic Bulgakov

Fosco Del Nero 


 Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Titolo: Le strade di un tempo - Memorie di un esseno (De mémoire d’essénien - Chemins de ce temps-là). 
Scrittore: Anne e Daniel Meurois-Givaudan.
Genere: spiritualità, storia.
Editore: Edizioni Amrita.
Anno: 1990.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.


Tempo fa ho pubblicato sul blog la recensione de L’altro volto di Gesù - Memorie di un esseno - Volume 1, bellissimo libro di Anne e Daniel Meurois-Givaudan.

Esso in pratica descriveva le vicende di Gesù attraverso l’ottica di due personaggi del suo entourage, Simone e Myriam, così come viste grazie alla tecnica dei viaggi negli annali dell’akasha
Ossia, per farla semplice, i due autori avrebbero il dono di vedere-vivere le memorie del pianeta… e quanto da loro scritto in questo e in altri libri sarebbe quanto realmente successo, dialoghi compresi.

In effetti, leggere i libri di Anne e Daniele Meurois-Givaudan è come calarsi in un certo contesto storico, tanto sono dettagliati e credibili e livello sensoriale e visivo… L’altro volto di Gesù, per esempio, aveva una forza emotiva impressionante, capace di commuovere il lettore e di coinvolgerlo in modo inusuale.
Ugualmente, mi era piaciuto molto anche Akhenaton, il folle di Dio (del solo Daniel Meurois-Givaudan).

Mi aspettavo dunque molto anche da Le strade di un tempo - Memorie di un esseno - Volume 2, che in un certo senso è un seguito, visto che si continuano a seguire le vicende di Simone e Myriam, ma non lo è in un altro, visto che ci si sposta dalla Palestina alla Francia, dove sono emigrati alcuni esseni.

Qua si segue dunque la loro opera di guarigione fisica ed animica delle popolazioni locali, nonché i soliti scontri con i Romani, sempre poco gentili con coloro che, in qualche modo, minacciano l’ordine costituito. 

Da un certo punto di vista, peraltro, il canovaccio è sempre lo stesso: si peregrina, si diffonde il messaggio del Cristo, si hanno problemi con l’autorità… e così via, con la differenza che in questo volume, con l’eccezione di un paio di apparizioni, manca il carisma di Gesù a trascinare il lettore, sia in senso narrativo ma probabilmente anche in senso evolutivo.

Anche Le strade di un tempo, intendiamoci, ha il suo fascino e i suoi insegnamenti da dare, e certamente chi ha letto L’altro volto di Gesù vorrà leggere anche questo libro di Anne e Daniel Meurois-Givaudan
Semplicemente, io l’ho trovato meno “forte”. 
Ma comunque meritevole: buona lettura, dunque. 

Fosco Del Nero 


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Titolo: Autobiografia di uno yogi (Autobiography of a yogi).
Autore: Paramhansa Yogananda.
Argomenti: autobiografia, spiritualità.
Editore: Ananda Edizioni.
Anno: 1949.
Voto: 8.5.
Dove lo trovi: qui.


Autobiografia di uno yogi è un libro che è oramai un classico a livello mondiale, perlomeno nel settore della spiritualità.
Scritto da un maestro spirituale indiano, Paramhansa Yogananda (al secolo Mukunda Lal Ghosh), negli oramai settant’anni dalla sua stampa ha toccato i cuori di molte persone, tanto da averne portate molte in un percorso di consapevolezza personale.

E dire che non si tratta di un testo di spiritualià, old style o new age che sia, ma, semplicemente, dell’autobiografia di chi scrive, Paramhansa Yogananda per l’appunto, che descrive nel dettaglio la sua vita dalla fanciullezza fino alla sua età matura.

A colpire, del libro, sono due cose.
La prima che è calato in un mondo assai distante dal nostro, ancora pregno di sacralità per la vita, e di spiritualità in senso essenziale… dunque ben lontana dalla nostra religiosità dogmatica e rituale.
In questo mondo, miracoli, apparizioni, guarigioni inspiegabili, sdoppiamenti del corpo e visioni varie, sono non dico la norma, ma comunque uno sfondo di vita.

D’altronde, qua si sta parlando di un maestro spirituale da molti affiancato ai più grandi maestri spirituali di tutti i tempi: Gesù, San Francesco, etc.

Di tutti i tempi “nostri”, perlomeno: un’altra cosa che emerge con forza da Autobiografia di uno yogi è la vastità della spiritualità indiana, che ha prodotto nel corso dei secoli tanti santi e mistici, autori di prodezze testimoniate in lungo e in largo, ma da noi praticamente sconosciuti.

Una bella lezione di umiltà e di relativismo…

La seconda cosa che colpisce del libro è la grazia con cui scrive Paramhansa Yogananda, che racconta con semplicità di penna, ma grande forza di cuore… forse la migliore testimonianza di quanto da lui raggiunto in vita a livello evolutivo.

Peraltro, il libro si può leggere anche come un romanzo, da tanto è avvincente e ricco di personaggi, eventi, situazioni, viaggi e capovolgimenti di fronte.

Insomma, Autobiografia di uno yogi di Paramhansa Yogananda è un libro che mi è piaciuto tanto e di cui caldeggio la lettura, che siate o meno abituali lettori di testi di crescita personale (a proposito, se siete lettori abituali, forse vi interesserà il mio sito a tema: Una vita fantastica!).

Fosco Del Nero


Se anche tu vuoi vivere una vita fantastica, iscriviti alla newsletter!

Titolo: Il sogno di Maria Maddalena.
Autore: Maria Sion Crucitti.
Argomenti: spiritualità, religione, storia.
Editore: Anima Edizioni.
Anno: 2008.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: qui.


Il sogno di Maria Maddalena di Maria Sion Crucitti è un libro difficile da recensire, per diversi motivi.

Il motivo strutturale è che non si tratta proprio di un libro, ma di un racconto, lungo un paio di decine di pagine, trasposto anche in audiolibro, ed è la versione con audiolibro che è oggetto di questa recensione (vi è poi una versione del libro base, senza cd allegato).

Il motivo essenziale è che il contenuto del testo riguarda argomenti piuttosto sensibili per convinzioni personali e religiose, ossia la figura di Maria Maddalena e il suo rapporto con Gesù Cristo.

Probabilmente si saprà già che secondo molti autori e ricercatori Maria Maddalena, che proveniva da un passato di prostituzione, è diventata poi la compagna di Gesù Cristo, nonché suo primo discepolo.

Il testo riporta ciò, e lo fa in forma narrativa… per quanto, si intuisce tra le righe, frutto non di invenzione letteraria, ma di “ispirazione”.

Quale che sia la fonte del tutto, vado a giudicare il testo, che è molto bello, sia nella sua versione su carta, ma ancor di più, a parer mio, nella sua versione audio, che è a dir poco spettacolare, merito di una voce narrante all’altezza del ruolo e di un accompagnamento sonoro ugualmente all’altezza, entrambi abili a ricreare le atmosfere di quei tempi e le emozioni di chi parla, sarebbe a dire la (presunta) compagna di Gesù Cristo.

Il racconto, pur breve (anche l’audio si limita a quaranta minuti di durata), si snoda tra diversi momenti temporali: tra l’infanzia e tra la difficile età adulta, tra l’incontro con Gesù alla sua vita con egli.

Il tutto, però, non in ordine temporale… e anzi la non esistenza del tempo lineare è uno dei messaggi del testo.

Testo, che, come detto, mi è piaciuto molto nella sua versione audio, che non esito a consigliare per la sua calda bellezza: qualora vogliate prendere Il sogno di Maria Maddalena di Maria Sion Crucitti, dunque, non limitatevi al libriccino di base, ma prendete la versione con cd allegato.

Nel caso, buona lettura e soprattutto buon ascolto.

Fosco Del Nero


Se anche tu vuoi vivere una vita fantastica, iscriviti alla newsletter!

Argomenti