Titolo: Le nebbie di Avalon (The mists of Avalon).
Autore: Marion Zimmer Bradley.
Argomenti: fantasy.
Editore: Longanesi - Superpocket.
Anno: 1982.
Voto: 8.
Dove lo trovi: qui.


Non sono mai stato un appassionato di mitologia celtica, né ho mai subito il fascino delle storie di Re Artù, della tavola rotonda, della ricerca del Sacro Graal, etc.
Di conseguenza, non mi sono nemmeno mai letto romanzi ambientati in questo mondo.

Almeno fino ad ora, giacché mi sono letto Le nebbie di Avalon di Marion Zimmer Bradley, libro che avevo comprato circa diciotto anni fa, e che mi sono deciso a leggere solo ora per via dei pareri largamente positivi, sia sul testo in sé, sia su Marion Zimmer Bradley, autrice che non avevo mai letto, pur essendo ormai un classico del settore fantasy-fantastico.

Le nebbie di Avalon è ovviamente ambientato in Gran Bretagna, grossomodo nel 500 dopo Cristo, in un periodo di conflitto tra la vecchia religione druidica e l’avanzante religione cristiana.

Da un lato abbiamo dunque le sacerdotesse di Avalon, e dall’altro i preti cristiani, con lo scontro che peraltro sa molto di scontro tra energia femminile ed energia maschile, e che si dipana tra i numerosi personaggi della storia: Viviana, Igraine, Morgana, Taliesin-Merlino, Morgause, Artù, Ginevra, Lancillotto, Mordred, e tutta la compagnia di re Artù, nemici, amici e vie di mezzo.

Il secondo motivo per cui non avevo trovato l’occasione di leggerlo in diciotto anni, oltre alla mia scarsa propensione per le storie di Artù e dintorni, è che il libro è lungo 740 pagine circa… un mattone praticamente.

Ma, a lettura completata, devo dire che gli elogi all’opera di Marion Zimmer Bradley erano del tutto motivati: Le nebbie di Avalon è un capolavoro da molti punti di vista.
L’ambientazione è credibile, tanto che sembra di trovarsi lì, in quei tempi e in quei luoghi, i personaggi sono ben caratterizzati, per quanto a volte le loro scelte non convincano appieno il lettore, vi sono sia azione sia riflessione, e il romanzo è scritto davvero bene.

Non mancano inoltre, sparsi qui e lì, degli insegnamenti importanti, messi direttamente nero su bianco in singole frasi, nonché degli insegnamenti indiretti, riguardo a comportamenti e situazioni, ciò che rende Le nebbie di Avalon, oltre che un bel romanzo, anche un testo fortemente educativo, nonché ispirante, soprattutto per via della visione della vita dei druidi e delle sacerdotesse di Avalon… anche se pure in quel caso c’è il rischio di perdere la propria strada. 

Per il resto, che dire? Ho amato Morgana, come altri protagonisti della storia, e ho appurato che miti e leggende su Artù e dintorni non hanno troppi punti fermi, tanto che, per quella poca esperienza che ho del ramo, le divergenze di trama e personaggi sono enormi.
Per esempio, nella serie tv Merlino Morgana è davvero perfida, mentre qui è il protagonista centrale, nonché il personaggio forse più positivo tra tutti.
Immagino dunque che non vi sia una storia “ufficiale”, ma tante versioni. 

Comunque, sta di fatto che Le nebbie di Avalon è bellissimo, tanto che avevo già deciso di leggermi il successivo romanzo del Ciclo di Avalon, Le querce di Albion (che pure avevo acquistato al tempo)… salvo poi scoprire che in realtà Le nebbie di Avalon, se pure è stato scritto per primo, in realtà cronologicamente nel ciclo è l’ultimo, per cui andrebbe letto per ultimo.
In questo senso, non sarebbe stata una brutta idea farlo sapere al lettore prima!

In conclusione, Marion Zimmer Bradley promossa a pieni voti, e anzi pienissimi.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Titolo: Rinasci e risveglia il tuo potere interiore (Emergence: seven steps for radical life change).
Scrittore: Derek Rydall.
Genere: saggistica, esistenziale, crescita personale.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2015.
Dove lo trovi: qui.


Derek Rydall è un nome molto noto in America, un po’ per i best seller ch’egli ha scritto, un po’ per la sua attività da conferenziere.
Il suo libro “Emergence: seven steps for radical life change”, tradotto in italiano col titolo “Rinasci e risveglia il tuo potere interiore”, per dirne una, ha circa 350 commenti su Amazon.com, quasi tutti molto positivi, e dopo un paio d’anni giunge anche in Italia.

Sottotitolo: “Un metodo rivoluzionario per far emergere il potenziale che è in te”.
Testimonial d’eccezione: il più noto, qua da noi, Joe Vitale.

L’autore, in poco meno di 300 pagine di testo, illustra il “principio dell’emersione”, che per certi versi capovolge l’idea tipica del mondo motivazionale, soprattutto americano, ma anche di buona fetta della letteratura spirituale, per cui nella vita occorre lottare per divenire qualcosa di diverso da quello che si è, e insegna invece, in coerenza con altre tradizioni spiritual-evolutive, a lasciar emergere quanto già si ha dentro, proprio come il seme che si apre e diviene pianta (ciò che per l'appunto è un antico insegnamento esistenziale).

Si tratta dunque di far uscire fuori il potenziale che è già dentro, e Rinasci e risveglia il tuo potere interiore di Derek Rydall promette di fornire un metodo preciso al lettore.

Tale metodo, è composto di sette passi, citati nel succitato titolo originale in inglese, spiegati per l’appunto nel libro.

Il libro di Derek Rydall, in uscita adesso nel mercato editoriale italiano, promette di essere assai seguito e acquistato.

Vedete voi se vi interessa scoprire e praticare il suo metodo di “emersione”.
Nel caso, buona lettura.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Titolo: L'orologio della Natura.
Scrittore: Peter Wohlleben.
Genere: saggistica, natura.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2017.
Dove lo trovi: qui.


Ed ecco un’altra preview su Libri e Romanzi, questa dedicata a un nome non nuovo da queste parti: quello di Peter Wohlleben, autore de La vita segreta degli alberi, libro (piuttosto apprezzato dal pubblico) col quale ci ha presi per mano e portati nella foresta, a conoscere meglio la vita degli alberi, dei vari tipi di albero, della foresta intera e della natura in generale.

Col suo libro successivo l’autore in questione alza il tiro: L'orologio della natura si propone infatti di illustrarci i meccanismi della natura… o almeno quelli visibili a chi la studia e la vive da vicino, e decisamente meno visibili a chi ne vive separato, che sia una separazione fisica, perché magari si vive nel cemento della città, o che sia una separazione interiore, perché magari si vive in campagna, ma senza essere in vero contatto con la natura.

Il sottotitolo del libro chiarisce tale intento: “Prevedere il tempo, comprendere le stagioni, capire gli animali e le piante, conoscere l'ambiente in cui viviamo”.

Un proposito non da poco, ma che, se pure colto in una pur piccola parte, sarà un dono prezioso per chiunque si desse la pena di leggere e ascoltare.

Ed ecco che Peter Wohlleben ci spiega come interpretare e conoscere i segnali del vento, delle nuvole, delle piante, dei fiori e degli animali, ci spiega il perché di alcuni luoghi comuni, ne sfata altri, ci insegna come leggere i termometri della natura, nonché le previsioni meteo della natura, ci parlerà del cielo stellato di notte, del ciclo delle stagioni, ma anche, molto pragmaticamente, come far rendere meglio il nostro giardino, col doppio beneficio nostro e suo.

Insomma, l’intenzione di L'orologio della natura e di Peter Wohlleben è bella e lodevole… c’è solo da verificare quanto saremo in grado di recepire delle quasi 200 pagine del libro.

Nel caso, buona lettura.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Titolo: Phantom self (Phantom self).
Autore: David Icke.
Genere: saggistica, cospirazionismo, storia, dvd.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2016.
Dove lo trovi: qui.


Ogni tanto compare in versione italiana qualche libro o qualche video di David Icke, senza dubbio lo studioso di tematiche cospirazionistiche più noto tra tutti in campo mondiale.
E, immancabilmente, si tratta di libroni di minimo 600 pagine (di meno non se ne parla proprio) o di video-seminari ugualmente lunghi (in questo caso, minimo 4 ore di video)…

… è il caso anche di Phantom self, dvd appena uscito in Italia, che propone un seminario dal vivo in lingua inglese, cui ovviamente è stato aggiunto il doppiaggio in italiano per la versione nostrana.
Da notare che il dvd porta il medesimo titolo di un libro in inglese, Phantom self per l’appunto, che però non è stato tradotto in italiano, almeno che io sappia.

Ad ogni modo, la prassi è stata abbastanza rispettata: il dvd dura più di 4 ore… ma il libro originario è lungo solamente 420 pagine… una piccola delusione.

Anche il video è accompagnato da un testo, ma si tratta di uno dei soliti libriccini scarni di accompagnamento, con le sue 30 pagine affatto fitte.

Venendo al tema del video, il sottotitolo rende bene l’idea: “Schiavi di un sé fantasma”.
E insieme al sottotitolo la rendono bene anche alcune frasi promozionali:
- “Phantom self è un viaggio per conoscere la verità e riscoprire noi stessi”.
- “Icke spiega come avviene il controllo dell’umanità”.

Le solite tematiche di Icke, insomma: le élite mondiali, il controllo dietro le quinte, lo stato di schiavitù dell’umanità, la manipolazione globale informativa e culturale, etc.
Informazioni per certi versi un po’ brutali, ma che possono fungere da apripista per chi ha bisogno di tale sprone… o per chi semplicemente ancora non sa niente a riguardo.

E, siccome i cambi sociali passano sempre dai paradigmi esistenziali delle masse, o comunque di un congruo numero di persone, si tratta di un gradino di grande importanza… al di là poi del fatto che ogni singola cosa che dice David Icke sia corretta o meno, ciò che è la cosa meno importante tra tutte, e anzi do per scontato che nel mucchio a volte ci prenda e a volte no.
Ma, lo ripeto, è un mucchio che prima o poi, in questa vita o in un’altra vita, va affrontato.

Il dvd Phantom self - Schiavi di un sé fantasma potrebbe essere un’occasione in tal senso.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti