Caricamento in corso...

Titolo: Il settimo figlio (Seventh son).
Scrittore: Orson Scott Card.
Genere: fantastico, fantasy, ucronia.
Editore: Tea.
Anno: 1987.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: qui.


Dopo molto tempo, Orson Scott Card ritorna sulle pagine virtuali di Libri e Romanzi, alla sua nona comparsa dopo Il custode dell'uomoIl gioco di EnderI ribelli di Treason, I giorni del cervo, Domani le stelleIl riscatto di EnderEnder III - Xenocidio, E per noi le stelle.

È evidente che si tratta di uno scrittore che gradisco molto, e anzi ritengo che alcuni di questi libri siano veri e propri capolavori della narrativa (non lo penso solo io, a scanso di equivoci…), in primis Il gioco di Ender, non a caso pluripremiato.

È un peccato anzi che Orson Scott Card sia poco conosciuto qua in Italia, tanto che è difficile reperire molti dei suoi libri (ma se li trovate comprateli al volo tutti).

Se la sua saga più nota è certamente quella di Ender Wiggin, è certamente molto apprezzata anche quella di Alvin Miller, come la precedente pubblicata solo in parte.
Fatto che comunque non mi ha disincentivato dal comprare Il settimo figlio, Il profeta dalla pelle rossa e Alvin l'apprendista, per l’appunto i primi tre romanzi della serie, di cui ora recensisco il primo.

In breve ecco la sintesi della trama de Il settimo figlio: ci troviamo in America del Nord, ma in un’America in cui la storia ha preso una piega diversa da quella reale: Washington è stato giustiziato per altro tradimento, la Gran Bretagna ancora esercita la sua influenza, bianchi e rossi stanno lottando per la terra…

… e tutto è immerso in un’atfmosfera di magia, superstizione, talismani, talenti e sensibilità particolari.

Insomma, siamo in ambito fantastico, come peraltro ci sarebbe stato da attendersi da Orson Scott Card.

Le vicende de Il settimo figlio ruotano intorno alla famiglia di Alvin Miller, settimo figlio che a sua volta dà vita a un settimo figlio, il quale, come vuole la tradizione, sembra dotato di particolari poteri…

Alcuni punti forti dello scrittore canadese sono presenti anche in questo libro: come detto, il genere fantastico, la grande componente psicologico-relazionale, i grandi salti temporali e le vicende di ampio respiro, in cui si scontrano personaggi umani ma anche forze invisibili.

Come sempre quando si ha a che fare con O.S. Card, i personaggi sono ben caratterizzati, tanto da sembrare vivi, l’ambientazione è credibile e palpabile, e le vicende narrate assai coinvolgenti.

In conclusione, Il settimo figlio è l’ennesimo ottimo romanzo che leggo di Orson Scott Card, uno scrittore che finora, a dispetto dei ben nove libri letti, non mi ha mai deluso, cosa mica da poco… ovviamente consigliato.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

0 commenti:

Argomenti

Ultimi commenti