Titolo: Fratelli mostri (Mortals and monsters).
Scrittore: Lester Del Rey.
Genere: fantascienza, racconti.
Editore: La Tribuna.
Anno: 1965.
Voto: 5.5.
Dove lo trovi: qui.  


Lester Del Rey è uno degli scrittori storici dell’età dell’oro della fantascienza, quel periodo intorno agli anni 50 che ha visto l’esplosione del genere fantascientifico.
Tra gli altri, ricordiamo giusto un paio di grandi nomi, come Isaac Asimov, Alfred Elton Van Vogt, Robert Heinlein.

In particolare, mi ricordo di aver incontrato per la prima volta Lester Del Rey in due raccolte di racconti curate da Isaac Asimov, nelle quale Del Rey si faceva notare con un paio di racconti assai vivaci.

La forma narrativa breve è peraltro la sua preferita, e non a caso finora l’autore in questione è apparso su Libri e Romanzi proprio per via di una raccolta di racconti, Invasori e invasati, che si era meritata una buona valutazione grazie ai suoi quattro racconti lunghi di discreta fattura.

Anche oggi abbiamo una raccolta, intitolata Fratelli mostri, ma composta di più elementi, e più brevi: pur in uno spazio fisico non eccessivo, infatti, i racconti proposti stavolta sono dodici, e dunque di lunghezza media assai più contenuta.

Nel dettaglio, ecco i titoli dei suddetti racconti: Il viso alla finestra, La trentaquattro ritorna, Rincs dynaport, Il seggio della giustizia, Giles, o dell’eternità, Pelle d’uomo, Minnie, Istinto, Il fanciullo nella conchiglia, A fil di logica, Fratello mostro, Regressione ciclica.

Devo dire purtroppo che dal cambio Lester Del Rey non ci ha guadagnato, e anzi la raccolta mi ha in buona parte deluso.
Sarà forse perché allo scrittore americano si addice maggiormente il racconto più lungo, o sarà forse per la mediocre scelta editoriale di una casa editrice sconosciuta (La Tribuna, mai sentita e forse non a caso, laddove la precedente raccolta di racconti era stampata un Urania Mondadori), ma rimane il fatto che la qualità media è assai più bassa.

Intendiamoci, qualche buono spunto c’è, e tra i dodici racconti segnalo Rincs dynaport, Fratello mostro e Regressione ciclica, ma, come dicevo poc’anzi, la qualità media è inferiore a Invasori e invasati, nonché ai miei ricordi degli altri racconti di Lester Del Rey.

Leggera insufficienza quindi per lo scrittore statunitense e per la sua raccolta Fratelli mostri, in attesa eventualmente di nuovi e più brillanti lavori.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti