Titolo: Omicidio al Diogenes Club - Sherlock Holmes 1 (Murder at the Diogenes Club).
Scrittore: Gerald Lientz.
Genere: librogame, giallo.
Editore: Edizioni E.L.
Anno: 1987.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: nel mercato dell’usato.


Di recente ho recensito qualche libro game, e precisamente i quattro della serie Oberon (Oberon, il giovane mago e seguenti), i quattro della serie Detectives Club (Il messaggio del morto e seguenti), il primo della serie Asimov Galactic Foundation (L’esodo su Terminus).

Quest’oggi propongo il primo di un’altra serie, anch’essa di tipo investigativo… e ovviamente, esclusa la serie Detectives Club, rimane la serie di Sherlock Holmes, una delle più apprezzate di tutti i librigame delle Edizioni E.L., per quanto rimasta sempre di nicchia perché meno attraente agli occhi dei più rispetto ai fantasy di Lupo Solitario, di Oberon, di Sortilegio, etc.

Lessi Omicidio al Diogenes Club molti anni fa, quando ero adolescente, ma onestamente non mi ricordavo praticamente nulla, nemmeno che il libro in realtà si compone di due indagini, la prima nell’ambiente dei cavalli da corsa e delle scommesse sportive, e la seconda nel Diogenes Club di cui al titolo.

Entrambe le storie sono interessanti e vivaci, e si prestano all’indagine e all’uso della deduzione. Anzi, dal punto di vista strutturale il libro è un mezzo capolavoro considerate le possibili dipanazioni, che l’autore ha risolto tramite l’utilizzo, tutto sommato semplice, di indizi e di decisioni, che rendono la storia attendibile e realistica.
Storia che peraltro richiede che il cervello sia in funzione, con l’obiettivo iniziale che è dunque raggiunto.

Nella vicenda il lettore impersona un cugino del dottor Watson, un novello investigatore che Sherlock Holmes ha preso sotto la sua ala protettrice per “insegnargli il mestiere”.

L’ambientazione generale è convincente, e la presenza del duo Holmes-Watson, in realtà un duo tra i più famosi di tutta la storia della letteratura, credibile.

Nel complesso, Omicidio al Diogenes Club mi è proprio piaciuto, tanto che credo che mi leggerò anche i successivi libri della serie Sherlock Holmes (attualmente ne ho sette su otto, e trattandosi di libri da collezione non è nemmeno così scontato trovarli tutti).
Tra le serie rilette di recente, questa mi sembra la migliore… in attesa di rileggermi i vari Sortilegio, Grecia antica, Alla corte di re Artù, Lupo Solitario, Guerrieri della strada, Dimensione avventura, etc… 

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti