Titolo: Il sistema di guarigione della dieta senza muco (The mucus-less diet healing system).
Scrittore: Arnold Ehret.
Argomenti: salute, alimentazione.
Editore: Juppiter Edizioni.
Anno: 1924.
Voto: s.v.
Dove lo trovi: qui.


Oggi pubblico la recensione di un libro decisamente particolare, che non è narrativa e nemmeno cultura generale, ma che è un testo sull’alimentazione, e che peraltro è un classico, stampato ininterrottamente dal 1920, tempo in cui è stato scritto e ancor prima diffuso tramite conferenze: parlo de Il sistema di guarigione della dieta senza muco di Arnold Ehret, testo che ha generato, unitamente ad altri libri dello stesso autore, una vera e propria disciplina alimentare, chiamata ehretismo in omaggio al nome del suo fondatore.

Il quale, dopo numerosi esperimenti, vi è arrivato sulla scia di una malattia definita incurabile dalla medicina ufficiale, e che invece lui ha fatto scomparire con il solo cambiamento di regime alimentare.

Indirizzandosi verso le cose più semplici e salutari in assoluto: frutta e verdura.

Dopo ciò, sono seguiti numerosi test e verifiche, e la formazione di una teoria di fondo sul corpo umano, sul suo funzionamento e su come tenerlo in perfetta forma, e lontano dalle malattie. Tutto con un cambio di alimentazione… fatto peraltro che sta venendo dimostrato anche da studi recentissimi: si vedano The China study e testi similari.
Ma, a dire il vero, che vi fosse un collegamento tra alimentazione e salute è ovvio, solo un tonto potrebbe ritenere il contrario.

Idem dicasi per il collegamento tra pensieri-emozioni e salute: nuovamente, bisognerebbe essere tonti per pensare che tale collegamento non esista.

Ma torniamo a Il sistema di guarigione della dieta senza muco: il libro è piuttosto breve e si legge con facilità, anche perché non basato su terminologia medica, ma rivolto alle persone comuni.
Esso espone quanto accaduto ad Arnold Ehret, la sua teoria, e i suoi consigli, sia per la dieta “definitiva”, sia per quella “di transizione”, considerata necessaria per ripulire l’organismo dall’immondizia che ci abbiamo messo per anni, ma anche per abituarsi con gradualità al cambio di alimentazione, senza violentarci tutto d’un botto.

Il libro è interessante e ha una sua logica di fondo, che peraltro sembra corroborata dalle migliaia di persone che sono riuscite ad attuare con successo la transizione.
Tuttavia, non esprimo per ora una valutazione per il semplice fatto che non ho esperienza in merito per giudicare. Mi limito dunque a segnalare il libro per coloro che intendessero saperne qualcosa di più sulle idee di Arnold Ehret

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti