Titolo: Lezioni di scrittura creativa (Writing fiction).
Scrittore: Autori vari.
Genere: saggistica.
Editore: Dino Audino Editore.
Anno: 2003.
Voto: 8.
Dove lo trovi: qui.


Chi segue il sito sa che di recente ho recensito ben tre libri sull’argomento scrittura, e precisamente Smettetela di piangervi addosso: scrivete un best seller di Renato Di Lorenzo, Scrivere zen di Natalie Goldberg e Il mestiere di scrivere di Raymond Carver.

Se tutti avevano come obiettivo il consigliare qualcosa di utile al lettore che intendesse prendere la penna in mano, lo hanno perpetrato ognuno a suo modo, come ho già avuto modo di scrivere nelle rispettive recensioni.

Chi si focalizzava sui romanzi, chi sui racconti, chi sulle poesie.
Chi suggeriva come scrivere un best seller commerciale, chi un racconto molto curato, chi una poesia ispirata.

Alla fine della fiera, ogni testo presentava qualche spunto utile, ma a mio avviso mancava una trattazione organica e onnicomprensiva…

… cosa che ho viceversa trovato in Lezioni di scrittura creativa, sorta di manuale-compendio sull’arte dello scrivere costituito da diversi saggi su vari argomenti scritti da differenti autori, tutti riconducibili però al Gotham Writers’ Workshop, celebre scuola di scrittura creativa americana (che ha sede a New York ma che è molto attiva anche online).

Il testo è composto da una decina di saggi sui punti più importanti della scrittura: la forma della storia, i personaggi, la trama, il punto di vista, le descrizioni, i dialoghi, l’ambientazione, la voce, la revisione, la pubblicazione.

Un corpus abbastanza organico, dunque, anche se ogni minisaggio può essere letto e applicato per conto suo, in modo da migliorare quel singolo “fondamentale”.

Sì, praticato, visto che gli esercizi proposti sono numerosi, e assai utili nell’ottica di utilizzare e imparare da subito i concetti inclusi nel testo.

Insomma, se dovessi consigliarvi uno dei quattro testi citati, vi consiglierei senza dubbio Lezioni di scrittura creativa del Gotham Writers’ Workshop.
A cui magari affiancherei quello di Natalie Goldberg perché il più autentico dal punto di vista della ricerca dell’ispirazione e dello scrivere come stile e piacere di vita (mentre il nostrano Di Lorenzo parla espressamente di libri di cassetta per il grande pubblico).

Qualunque scegliate, buona lettura… e buona scrittura.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti