Titolo: Essere medico ed essere umano (Ser medico e ser humano).
Scrittore: Decio Iandoli Jr.
Argomenti: esistenza, medicina.
Editore: Casa del Nazareno Edizioni.
Anno: 2003.
Voto: 5.
Dove lo trovi: qui.


Il libro proposto quest’oggi è Essere medico ed essere umano, scritto da Decio Iandoli Jr. nel 2003 e pubblicato da Casa del Nazareno Edizioni

Si tratta di un libriccino di 100 pagine basato sull’esperienza da medico di Decio Iandoli Jr., chirurgo brasiliano che racconta il suo duplice rapporto con la medicina e la sua pratica: da un lato la tecnica finalizzata a mantenere in vita le persone, dall’altro la sua fede nello spiritismo

… che per chi non lo sapesse è una ramificazione del cristianesimo particolarmente praticata in Brasile, grazie anche alla diffusione di autori notissimi in America come Chico Xavier (Nosso Lar) e Allan Kardec (Il libro degli spiriti).

Lo spiritismo affianca al cristianesimo "di base" alcune convinzioni connesse ai mondi sottili: l’esistenza degli spiriti umani disincarnati, che possono fungere da guide per gli uomini ancora in vita, la reincarnazione dopo la morte, l’esistenza di dimensioni sottili invisibili all’uomo, etc.

Dico la verità: ho cominciato a leggere Essere medico ed essere umano proprio attirato da questo secondo fattore, lo spiritismo, ma in realtà nel libro vi ho trovato solo l’esperienza medica dall’autore, dagli studi fino alla pratica da primario.

Il libro, in realtà, non è noioso e si legge facilmente, un po’ perché breve e un po’ perché non presenta contenuti di alcuna difficoltà, ma è davvero povero dal punto di vista che mi interessava, che poi dato l’editore specializzato in letteratura spiritistica era ciò che era lecito attendersi, tanto che nel complesso la ho valutata come una lettura di scarso interesse…

… che probabilmente non vede una valutazione peggiore proprio perché breve e perché scorrevole.

In definitiva, l’unica cosa interessante in essa è il dilemma del medico a cavallo tra tecnica e mondo spirituale. Anche se, pure da questa prospettiva, tutto assume contorni un po’ sfumati, visto che ci muoviamo pur sempre tra farmacologia, chirurgia, chemioterapia e dintorni, senza che nel libro vi sia la minima prospettiva olistica sulla natura energetica dell’esistenza.

Ma, almeno per cominciare, una classe di medici che si preoccupa dei pazienti, tanto da provare per essi sistematicamente affetto, non sarebbe un passo trascurabile.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti