Titolo: La vita, l'universo e tutto quanto (Answer to life, the universe, and everything).
Scrittore: Douglas Adams.
Genere: fantascienza, commedia, satira, umorismo.
Editore: Mondadori.
Anno: 1982.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: qui.


Eccoci arrivati al terzo libro della saga di Guida galattica per gli autostoppisti, il fortunato e brillante romanzo pubblicato da Douglas Adams nel 1979

Se il primo romanzo, da cui peraltro è stato tratto anche l’omonimo e divertentissimo film (tuttavia non del tutto aderente al romanzo stesso), si presentava letteralmente scintillante, col suo humor coinvolgente e le sue trovate spesso irresistibili, il secondo (Il ristorante al termine dell’universo viceversa perdeva uno o due colpi rispetto al predecessore, risultando sempre divertente, ma confuso e meno incisivo.

Com’è invece questo La vita, l’universo e tutto quanto?

È ottimo, per quanto non al livello dell’inarrivabile (nel suo genere) Guida galattica per gli autostoppisti.

La vita, l’universo e tutto quanto, infatti, non delude le attese: Douglas Adams porta avanti un vorticoso intreccio tra eventi e personaggi con una deliziosa leggerezza descrittiva, condita peraltro da numerosi spunti ironici.

Le avventure ironico-satiriche di Arthur Dent, Ford Prefect, Zaphod Beeblebrox, Tricia McMillan (detta Trillian) dunque continuano, e sono veramente coinvolgenti.

Ma, in fin dei conti, la cosa non stupisce: Douglas Adams è uno scrittore di spessore, i cui romanzi presentano l’interessante caratteristica di poter essere letti come mero svago o come testi densi di riflessioni e di spunti sulla società in cui viviamo.

Ce ne fossero di più di scrittori così… anzi, se ne conoscete di similari segnalatemeli!

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti