Titolo: Il potere terapeutico dell'energia vitale (Dr. Fulford's touch of life).
Autore: Robert C. Fulford.
Argomenti: salute, medicina, osteopatia.
Editore: Corbaccio.
Anno: 1996.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.


Anche oggi niente romanzo, ma un libro di saggistica, e peraltro di argomento un po’ particolare, e certamente interessante: il titolo del testo è Il potere terapeutico dell'energia vitale, scritto da Robert C. Fulford nel 1996.

Argomento: salute e medicina, e segnatamente medicina alternativa e osteopatia.

Intanto, per chi non avesse familiarità con tali definizioni, l’osteopatia è una delle tre macroaree della medicina generale, insieme all’omeopatia e all’allopatia.

L’allopatia è la medicina tradizionale occidentale (ossia farmacologia e chirurgia); l’omeopatia si basa sull’utilizzo di sostanze naturali curative; l’osteopatia invece si basa sull’intervento di uno specialista, capace di ripristinare l’equilibro energetico del corpo umano tramite una serie di interventi manipolativi su tessuti e organi del corpo stesso.

Il concetto centrale che sta alla base dell’osteopatia, così come delle altre medicine alternative (alternative per noi, ma vecchie di millenni nei vari luoghi di nascita), dall’ayurveda alla medicina cinese, è che il corpo umano è composto di energia, e che qualunque sua deviazione dallo stato naturale di salute sia relativa a uno squilibrio di tale energia, sfociante poi nel sintomo esterno (sintomo e non causa, per l’appunto, laddove la medicina occidentale si occupa quasi esclusivamente dei primi, ignorando invece le seconde).

Robert C. Fulford in questo suo testo propone i fondamenti della disciplina osteopatica, soffermandosi in particolare sulla sua esperienza nell’affrontare le varie malattie.

Malattie che, come detto, sono il risultato della compromissione dell’omeostasi, ossia dell’equilibrio naturale di salute, che l’osteopata ha il compito di ripristinare tramite la manipolazione.

Tuttavia, al di là della storia dell’omeopatia o delle singole tecniche di intervento, ciò che emerge dal libro con maggiore convinzione è l’invito a prendersi cura del proprio corpo e della propria salute (fisica, mentale e spirituale, visto che è tutto collegato).
In tale ottica e con tale obiettivo, a fine volume sono inclusi alcuni semplici esercizi utili a tale riequilibrio energetico.

Ora, osteopatia a parte, sono fermamente convinto che il primo punto fondamentale della nostra vita debba essere quello di prendere in mano le sue redini, responsabilizzandoci su ogni cosa che accade (laddove invece la gran parte delle persone “si lascia accadere”, come se non avesse alcun riflesso sugli eventi).

Dunque, se non è osteopatia, che sia medicina energetica, oppure ayurveda, o meditazione, o rilassamenti, o training autogeno, etc.
O qualche altra cosa: le fonti sono infinite (una di queste è lo stesso Robert Fulford), sta a noi praticare e migliorare la nostra vita.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti