Titolo: Paura dei cinquanta (Fear of fifty - A midlife memoir).
Scrittore: Erica Jong.
Genere: autobiografia.
Editore: Bompiani.
Anno: 1994.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.


Anche oggi un testo di narrativa femminile, per quanto di natura assai differente dai vari I love shoppingDevo comprare un mastinoAl diavolo piace dolce, etc.
E questo per due motivi.

Il primo è dato dallo stile dell’autrice, Erica Jong, stile assai crudo e schietto, con la scrittrice divenuta famosa negli anni 80 e 90 grazie a best seller internazionali quali Ballata di ogni donna e Paura di volare, romanzi tanto divertenti quanto disinvolti nelle situazioni e nel linguaggio.

In questo senso, siamo veramente lontani da Sophie Kinsella e compagnia.
Il secondo motivo è che in questo caso non siamo nemmeno di fronte a un romanzo, visto che più che altro si tratta di riflessioni dell’autrice.

Riflessioni che peraltro rimangono sospese tra l’essere un’autobiografia e l’essere un testo esistenzialista, anche se, occorre dirlo, la verve narrativa della scrittrice spesso fa capolino, permeando buona parte del testo.

Al fine di comprendere meglio situazioni e personaggio, tuttavia, è consigliabile leggere prima Ballata di ogni donna, che, pur essendo un romanzo, appare come una sorta di manifesto concettuale di Erica Jong.

Questo stesso Paura dei cinquanta, comunque, si rivela una lettura piacevole e interessante (a patto che non ci si lasci turbare dal linguaggio e dai pensieri di Erica Jong, entrambi decisamente libertini).

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti