Titolo: Spade tra i ghiacci (Swords and ice magic).
Scrittore: Fritz Leiber.
Genere: fantasy, commedia, umorismo.
Editore: Editrice Nord.
Anno: 1977.
Voto: 6.
Dove lo trovi: qui.


Di Fritz Leiber, scrittore molto noto tra gli appassionati di narrativa fantastica, avevo già recensito Le spade di Lankhmar, un romanzo fantasy divertente e piacevole.

Il libro di Leiber, pur se scorrevole, difettava però dal punto di vista della caratterizzazione dei personaggi e del narrato in generale, presentandosi come un fantasy umoristico ben riuscito ma senza eccezionali pretese.

Vediamo come va con questo Spade tra i ghiacci, seguito del suddetto romanzo.

Purtroppo non va molto bene, e anzi, piuttosto che migliorare sul piano dello spessore epico, questo secondo libro della saga di Nehwon risulta invece più piatto del suo predecessore.
Il rapido evolversi degli eventi, infatti, pare spesso confusionario e assemblato frettolosamente.

Rimane un gradevole dinamismo di fondo, evidentemente tipico dello stile di Fritz Leiber, che però non è assistito purtroppo da una profondità narrativa all’altezza.

In definitiva, le avventure di Grey Mouser, abile e astuto spadaccino, e di Fahfrd, il gigante barbaro venuto dal Nord, pur destando la simpatia di chi legge, non convincono del tutto, restando al livello del fantasy di mero intrattenimento senza pretese letterarie.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti