Titolo: Conversazioni con Dio - Libro primo (Conversations with God, Book 1).
Scrittore: Neale Donald Walsch.
Genere: spiritualità, esistenzialismo.
Anno: 2000.
Editore: Sperling & Kupfer.
Voto: 8.
Dove lo trovi: qui.



Conversazioni con Dio di Neale Donald Walsch è un libro difficile da commentare, sia per il suo contenuto, sia per la sua presunta fonte, sia per il caso editoriale che circonda il testo e l'autore.

Partiamo in ordine cronologico: Neale Donald Walsch è un uomo che ha vissuto una vita difficile, a un certo punto della quale si è trovato senza lavoro, abbandonato dalla moglie e residente, in piena povertà, in un campus per roulotte.

Adesso, invece, è famosissimo, ha fatto i milioni, è famosissimo, tiene conferenze in tutto il mondo, ha all'attivo una quindicina di libri tradotti in una trentina di lingue e passa per essere un messaggero spirituale.

Il suo essere in contatto con Dio, d'altronde, è la premessa stessa del suo primo libro, per l'appunto Conversazioni con Dio, che si apre con due voci: una è quella dell'autore, l'altra è quella di Dio stesso, con cui Walsch dice di avere dialogato.

Ne deriva, e non poteva essere altrimenti, un dialogo sui massimi sistemi, in cui lo scrittore pone a Dio domande sulla vita, la morte, la morale, il denaro, l'amore, la struttura dell'universo, etc. I temi "caldi" non mancano, così come sono "calde" molte delle risposte di Dio... ammesso che a rispondere fosse davvero Dio, e il tutto in fondo si riduce a tale questione.

Credergli?
Non credergli?

N.D. Walsch dice che per beneficiare delle parole divine non occorre essere convinti che lui abbia davvero avuto una conversazione con il creatore. E forse è davvero così, visto che il testo, Dio o non Dio, è colmo di saggezza e spunti positivi.

Oltre che, beninteso, di informazioni a dir poco sconvolgenti.
Beh, sconvolgenti se a esporle fosse stato davvero Dio.
E se non stesse mentendo, ovviamente... 
Ma Dio può dire le bugie? 
Ok, la smetto...

Va da sé che, su punti così essenziali e intimi, ognuno avrà la sua opinione, ed è inevitabile che sia così.

E allora la mia opinione la dico: devo dire di avere trovato molti riscontri su quanto credo (e propugnano persone ben più autorevoli di me) in diversi campi della via umana.

Ritengo dunque Conversazioni con Dio di Neale Donald Walsch un libro profondo e ispirante.
Che ognuno, comunque, legga e si faccia una sua idea.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti