Titolo: Il club dei mestieri stravaganti (The club of queer trades).
Scrittore: Gilbert Keith Chesterton.
Genere: giallo, grottesco.
Editore: Newton Compton.
Anno: 1905.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.


Sei racconti in bilico tra il giallo, il grottesco e l'umoristico compongono Il club dei mestieri stravaganti, agile volume di G. K. Chesterton, autore famoso soprattutto in passato (tanto da rivaleggiare in fama, già da vivente, con Arthur Conan Doyle).

A dispetto della brevità del testo, il personaggio di Basil Grant, investigatore agli antipodi del più noto Sherlock Holmes, rimane ben saldo nella memoria del lettore, così come il Club dei mestieri stravaganti, bizzarro cenacolo di ancora più bizzarri individui.

Le storie, una più inverosimile e curiosa dell'altra, si susseguono rapide, interessando vivacemente il lettore e proponendo tutta una serie, per l'appunto, di "mestieri stravaganti", che sparigliano le carte in tavola di quelli che sembravano altrimenti delitti o situazioni incresciose.

In sintesi, Il club dei mestieri stravaganti è una lettura piacevole e originale, che non mancherà di soddisfare il lettore, specialmente quello dotato di senso dell'umorismo.

Gli amanti dei racconti gialli o polizieschi più ortodossi, invece, forse non gradiranno lo stile e le situazioni anticonvenzionali proposte da Gilbert K. Chesterton.

Fosco Del Nero


Per rimanere aggiornato con le recensioni di Libri e Romanzi, iscriviti al feed!

Argomenti